Siete qui: Homepage

Pozzo ottagonale, 1500 circa - particolare


Museo Civico di Bracciano

Il Museo Civico di Bracciano ha sede all'interno dell'ex convento di Santa Maria Novella, fondato nel XV secolo dai frati agostiniani. L'edificio, restaurato tra il 1998 ed il 2003, accoglie anche l'Archivio Storico Comunale. Gli oggetti e le opere d'arte esposti illustrano la vita di Bracciano nel corso dei secoli dai primi insediamenti etruschi al XIX secolo e sono ordinati in tre sezioni: introduttiva, archeologica e storico-artistica. La prima sezione introduce il visitatore al museo ed alla Comunità di Bracciano, intesa come l'istituzione dalla quale avrà origine il Comune. Vi si trovano mappe e reperti legati alla vita istituzionale; di particolare interesse gli oggetti usati anticamente dai consiglieri comunali. Nella sezione archeologica è temporaneamente esposta parte della collezione Panunzi, della quale fanno parte oggetti scavati nel territorio braccianese databili dal periodo etrusco all'epoca paleocristiana; l'ordinamento segue un criterio cronologico. La sezione storico artistica, ordinata per temi, contiene opere diverse: la sala a tema "La committenza e gli artisti" contiene opere che furono realizzate per le maggiori committenze locali, pubbliche e private, da artisti chiamati a operare a Bracciano o di origine braccianese. Al centro della sala il bellissimo gruppo scultoreo di Cristoforo Stati (1556-1619), artista di Bracciano. Nella sala a tema "Testimonianze d'arte sacra" sono esposti oggetti, arredi e paramenti liturgici provenienti dalla vicina chiesa di Santa Maria Novella, che era parte del convento. Di particolare importanza è il Cristo Salvator Mundi, attribuito alla cerchia di Andrea Bregno, datato alla fine del XV secolo.

 

Come raggiungerci

in treno    in auto    in autobus