Siete qui: Homepage / Da vedere nel museo

Da vedere nel Museo Civico Lanuvino


AffrescoAugusteo
Frammenti di affresco con scene di iniziazione dionisiaca, di età augustea, proveniente da una villa romana ubicata sotto il cimitero Comunale di Lanuvio. Tra i reperti esposti al Museo Civico Lanuvino si segnalano un affresco di etÓ augustea raffigurante delle tematiche dionisiache; alcuni frammenti marmorei del I sec. a.C. pertinenti al Gruppo Scultoreo Equestre di Licinio Murena (del quale ne esistono altri frammenti custoditi in parte in Inghilterra nel British Museum di Londra e nel Museo di Leeds); un parapetto marmoreo di etÓ antonina raffigurante un grifone alato proveniente dal teatro romano dell'antica Lanuvium; una porzione di pavimento in mosaico del I sec. a.C proveniente da una domus romana; due frammenti combacianti di Kylix in bucchero che recano incisa la seconda parte del pi¨ antico alfabetario in lingua latina (fine VI - inizi V sec. a.C); una serie di lastre architettoniche e votivi di etÓ arcaica ed ellenistica provenienti dall'area Santuariale di Giunone Sospita; dei frammenti di decorazioni cosmatesche tra cui due leoni, provenienti dalla chiesa medievale preesistente alla Collegiata di S. Maria Maggiore situata nel centro storico di Lanuvio. Degna di menzione Ŕ anche una raccolta di fotografie storiche raffiguranti i vari siti archeologici di Lanuvio, emersi dagli scavi avvenuti rispettivamente nel 1884-1892 e nel 1914-1915, esposte nel Museo accanto ai rilievi effettuati recentemente in occasione delle ultime campagne di scavo nell'area Santuariale del Tempio di Giunone Sospita, in collaborazione con la scuola di specializzazione dell'UniversitÓ "La Sapienza di Roma" (cattedra di Archeologia Classica del Prof. Fausto Zevi) e con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio. Infine, di notevole interesse sono anche i resti del balineum e di una strada realizzata in basoli dell'antica Lanuvium inglobati all'interno degli spazi espositivi del Museo stesso.
E' stato infine recentemente inaugurato un nuovo spazio espositivo al centro storico di Lanuvio dedicato interamente ai reperti provenienti dalla stipe votiva in localitÓ Pantanacci che costituendo in alcuni casi degli unicum, sono oggetto di studio e di ricerca da parte degli archeologi di tutto il mondo.