Siete qui: Homepage / dettaglio notizia

GIOVEDÌ 11 MAGGIO 2017: INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA "SACRA NEMORA - LA CULTURA DEL SACRO NEI CONTESTI SANTUARIALI IN AREA ALBANA. RINVENIMENTI ARCHEOLOGICI E RECUPERI DELLA GUARDIA DI FINANZA".


http://www.culturalazio.it/musei/lanuvio/

Giovedì 11 Maggio 2017 alle ore 17:30 a Lanuvio, nella Sala delle Colonne di Villa Sforza Cesarini sita in Via Sforza Cesarini n. 37, avrà luogo l'inaugurazione della mostra "Sacra Nemora - La Cultura del Sacro nei contesti santuariali in area albana. Rinvenimenti archeologici e recuperi della Guardia di Finanza", che si concluderà il 31 Ottobre 2017.
Il progetto della manifestazione è il frutto della sinergia tra l'Amministrazione Comunale con il suo Museo Civico, la Soprintendenza per l'Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l'area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale, e il Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma, nata con l'intento di far conoscere le importanti attività di tutela e valorizzazione, dal punto di vista storico-archeologico, messe in atto in area Albana e trova perfetta consonanza con tematiche e contenuti presentati dagli enti di tutela e ricerca a livello nazionale.
Attraverso la collaborazione messa in atto fra i comuni, le istituzioni museali coinvolte, il Sistema Museale Museumgrandtour, la Città Metropolitana di Roma Capitale, il Dipartimento di Chimica dell'Università di Roma Tre, lo studio di architettura Strati, il Centro Ricerche Speleo - Archeologiche Sotterranei di Roma, il Gruppo Archeologico G.A.A.L.N.A., si è cercato altresì di sviluppare un circuito culturale che si articola fra siti di eccellenza archeologica distribuiti nell'area sud dei Castelli Romani.
Rivolta sia agli specialisti, sia agli appassionati, la mostra è incentrata sul tema del Sacro e dei particolari aspetti che la ritualità antica ha assunto in alcuni dei centri più importanti dei Colli Albani nei quali il culto era strettamente legato a un aspetto boschivo ed è composta da vari settori dislocati tra i locali dell'ex Antiquarium Comunale (allestiti ex novo per l'occasione), la Sala delle Colonne al pian terreno della suggestiva Villa Sforza Cesarini, e il c.d. Portico degli Antonini situato nell'area archeologica pertinente al versante occidentale del santuario di Giunone Sospita.
Dopo i saluti istituzionali da parte delle autorità, verranno presentate e spiegate più approfonditamente le finalità della mostra attraverso gli interventi delle personalità che lo hanno reso possibile. Al termine dei saluti istituzionali e dei vari interventi, ci sarà una visita guidata gratuita nei vari settori della mostra a cura del Museo civico Lanuvino e del Gruppo Archeologico G.A.A.L.N.A.. Dunque non mancate, vi aspettiamo numerosi!
Per ulteriori informazioni si può consultare la pagina dei Contatti del Museo civico Lanuvino (presenti anche nella versione stampabile, qui pubblicata, del Comunicato Stampa).