Siete qui: Homepage / Servizi didattici

Laboratori didattici


 

 

 

Per le scuole del comprensorio comunale il Museo propone gratuitamente dei moduli di attività didattica che, approfondendo tematiche in esso affrontate, mirano a fornire agli alunni gli strumenti per una lettura consapevole del museo inteso come parzialità di un contesto più ampio da riferire al territorio. Portare il museo nelle scuole significa integrare i programmi istituzionali con quelle nozioni di storia del territorio finalizzate alla sua conoscenza con conseguente valorizzazione e sensibilizzazione verso le sue problematiche.

 

 

 

 

Tra i moduli proposti figurano:
  • La ceramica nell'antichità: nel modulo sono forniti agli alunni informazioni generali di carattere storico, tecnico ed estetico riguardo alla ceramica nell'antichità. Le informazioni sono poi contestualizzate facendo riferimento specifico alla ceramica nel contesto lavinate. A conclusione di questa parte teorica gli alunni sono pronti ad intraprendere il laboratorio didattico nell'ambito del quale sono realizzati oggetti votivi ceramici con "matrici", personalizzati poi con l'aggiunta di accessori secondo una tecnica in uso nella coroplastica antica.
  • L'archeologia. Dallo studio allo scavo: il progetto mira ad introdurre gli alunni nel mondo dell'archeologia. Temi di carattere generale quali le definizioni della materia e delle figure coinvolte, lo studio della stratigrafia e le discipline connesse con le indagini archeologiche sono affiancati a argomenti riguardanti tutte le fasi esecutive di uno scavo archeologico, dalla ricognizione preliminare, all'esecuzione dello stesso, fino alla musealizzazione dell'area e dei reperti. Lo scavo simulato si pone infine quale esperienza diretta della pratica archeologica.
  • Lavinium: storia di una città: il modulo ha come oggetto la città di Lavinium seguendone tutto il percorso storico dalle prime tracce di popolamento della zona, attraverso la fondazione e lo sviluppo dell'abitato, fino alle fasi di abbandono del sito per concludere poi con la sua rinascita negli scavi archeologici e nel Museo.
  • La leggenda di Enea a Lavinium: Tra archeologia e mito; si parte con Enea, mitico fondatore della città di Lavinium, dalle prime attestazioni della leggenda in Occidente per arrivare, attraverso le successive rielaborazioni che ne sono state fatte, alla versione virgiliana dell'epopea costituita dall'Eneide. Si pone poi l'accento sugli sviluppi della leggenda specificatamente a Lavinium, individuando sul territorio le testimonianze letterarie, iconografiche e soprattutto archeologiche legate alla figura di Enea, a dimostrazione della stretta interdipendenza tra il mito e la realtà territoriale e sociale in cui si è formato.
 
Galleria immagini:

Laboratorio di ceramica Lo scavo simulato Aurifices Lezioni frontali